Preparare la valigia per Malta

Una delle domande ricorrenti che spesso si pongono coloro che sono interessati a trasferirsi a vivere a Malta è: “cosa mi devo portare?”, è una domanda omnicomprensiva perché spesso riguarda sia il vestiario, che i propri documenti che alcuni effetti personali.

È una preoccupazione legittima che generalmente nasce da precedenti esperienze di viaggio in paesi stranieri, e in alcuni casi è meglio partire “preparati” piuttosto che avere il dubbio di aver dimenticato qualcosa di utile e di importante.
Se sei in procinto di preparare la valigia per Malta in questa guida potresti trovare alcune informazioni utili.

Preparare la valigia per Malta

Documenti da portare a Malta

Malta fa parte dell’Unione Europea (dal 2004), e in virtù del fatto che è parte dei paesi che hanno sottoscritto il trattato di Schengen (dal 2007 per i confini terresti e marittimi e dal 2008 per gli aeroporti), non esistono particolari restrizioni doganali o limiti di transito per i cittadini Italiani, che potranno entrare e uscire liberamente dal territorio Maltese in qualsiasi momento.

Per poter entrare a Malta è sufficiente un passaporto o una carta di identità Italiana con validità per l’espatrio, non serve nessun genere di visto per i cittadini dell’Unione Europea.

Che genere di vestiario portare a Malta

Malta ha un clima privilegiato, specialmente se confrontato con quello dei paesi dell’Italia centro settentrionale. Fatta eccezione per alcuni periodi invernali in cui ci sono precipitazioni, anche se non molto frequenti e di breve durata, il resto dell’anno offre un clima mite, con una lunga estate e stagione turistica che dura quasi 9 mesi.

A volta durante la stagione invernale c’è molto vento che assieme all’umidità può essere un pochino fastidioso. Per cui in linea di massima è consigliato privilegiare un vestiario estivo ma senza dimenticare indumenti adatti a coprirsi in modo adeguato nella stagione invernale. Le temperature minime si aggirano intorno ai 9 gradi in Gennaio e le massime possono superare i 35 gradi nel mese di Agosto.
Statisticamente a Malta c’è una media di 80 giorni di pioggia l’anno, che si concentrano principalmente nel periodo che va da Novembre a Febbraio. D’estate invece quando soffia lo scirocco proveniente dal deserto africano, la percezione del caldo può essere maggiore, complice anche l’immancabile “afa” tipica di alcune località marittime del sud dell’Europa.

Se vengo in auto cosa mi serve?

Se intendi portare il tuo veicolo a Malta ricorda che potrai tenerlo sul territorio Maltese per non più di 6 mesi nel corso di un anno, in caso contrario dovrai regolarizzarlo secondo le vigenti leggi sull’immatricolazione dei veicoli e pagare una relativa tassa di importazione alla Motorizzazione Maltese. Dal momento in cui otterrai la residenza Maltese non sarai più autorizzato a condurre veicoli con targa italiana sul territorio, dovrai pertanto immatricolarlo a Malta e pagare la relativa tassa di importazione del veicolo, ma per un residente è anche possibile ottenere l’esenzione di questa tassa. Per ulteriori informazioni consulta la guida “Portare l’auto a Malta”.

Se hai già deciso di restare a Malta per più di 6 mesi e vuoi regolarizzare il tuo veicolo, ricorda di portare con te tutta la documentazione (libretto, certificato di proprietà) necessari per effettuare la richiesta di importazione del veicolo, li dovrai consegnare al momento della presentazione della relativa modulistica e ti verrano restituiti al termine della procedura di immatricolazione.

C’è anche da considerare un importante fattore che spesso viene sottovalutato: quando si decide di portare la propria auto in un paese dove si guida sul lato sinistro (all’inglese, come nel caso di Malta) bisogna considerare il fatto che la conformazione dei fari dipende dalla tipologia di guida del veicolo, in sostanza il faro corrispondente al senso di marcia opposto è attenuato onde evitare di accecare il conducente che proviene dalla corsia opposta.
Per prevenire eventuali problemi si può utilizzare un banale convertitore adesivo che si trova facilmente in vendita online ad un prezzo esiguo, che prende il nome di “Beam Converter” o “Headlamp Converter” (il marchio Halfords ne produce uno).

Telefonare a Malta

Per effettuare chiamate da cellulare sul territorio Maltese l’ideale è attivare al più presto una nuova numerazione telefonica mobile, ci sono molti operatori che offrono piani telefonici economici, come Vodafone Malta, Melita e GO Mobile.

In alternativa, specialmente se hai uno smartphone iPhone, Windows Phone, Android o Blackberry, è possibile ottenere una numerazione telefonica Maltese con Skype.

Se hai necessità di chiamare l’Italia è più conveniente avere un piano telefonico Italiano specifico per l’estero. La Vodafone ha un’offerta specifica chiamata “Smart Passport”, l’offerta della Tim invece si chiama “In Viaggio Full”, per gli utenti Wind c’è “All Inclusive Europa”, mentre gli utenti Tre possono scegliere la “3EuroTariff”.

A Malta non è difficile reperire Wi-Fi gratuite per cui potrai risparmiare moltissimo sulle telefonate e sui messaggi utilizzando servizi come Skype, Viber e Whatsapp.

Per qualsiasi emergenza a Malta chiama il numero 112, è lo stesso numero sia per l’ambulanza, per i vigili del fuoco e per la polizia.

Il prefisso internazionale Maltese è 00356 o +356.

Metodi di pagamento

La moneta in vigore a Malta è l’Euro (dal 2008). Le normali carte di credito dei circuiti Visa, Visa Electron, MasterCard, American Express e Diners Club sono accettate ovunque a Malta e ci sono sportelli automatici (ATM) in tutta l’isola, in particolare quelli di HSBC e BoV (Bank of Valletta) accettano anche Cirrus e Maestro.

Le carte Postepay e BancoPosta sono accettate in quasi tutti i negozi e supermercati Maltesi, e con queste carte puoi prelevare denaro contante dalla maggior parte degli sportelli automatici che accettano le carte Visa e Visa Electron.
Se hai bisogno di ricaricare la tua PostePay da Malta puoi utilizzare il tuo conto Bancoposta online, oppure puoi chiedere il supporto di un parente o amico in Italia che potrà farlo da qualsiasi ufficio postale o dagli sportelli del circuito Sisal.

E per le prese elettriche?

La corrente elettrica a Malta viene erogata con una tensione di 240 V e la normativa prevede l’utilizzo di prese elettriche di tipo G (come quelle che si usano in Inghilterra). A Malta è molto semplice trovare adattatori per i dispositivi italiani, sono generalmente disponibili nei supermarket e nei negozi di elettronica dell’isola, per cui non è necessario portarseli dall’Italia.

Sanità e Farmacie

La copertura offerta dalla Tessera Sanitaria Europea (detta TEAM o EHIC) è sufficente per garantire l’assistenza sanitaria gratuita sul territorio Maltese, e consente di usufruire di tutte le strutture sanitarie pubbliche come ospedali, farmacie, cliniche e ambulatori. La tessera sanitaria Italiana sarà valida solo finchè non si richiede la residenza a Malta, in tal caso subentrerà la Social Security Maltese (ma solo per coloro che sono regolarmente iscritti e che versano i contributi per la previdenza sociale).

Per conoscere tutte le farmacie presenti sul territorio Maltesi consultate il sito www.pharmacy.com.mt, troverete sia l’indirizzo che i contatti telefonici di ogni farmacia.

A Malta le terapie omeopatiche non sono diffuse, per cui se avete esigenze specifiche dovrete portarvi la scorta dall’Italia. Anche alcuni medicinali comunemente venduti in Italia non sono reperibili a Malta, come ad esempio quelli basati su principi attivi come il ketoprofene (Oki, Orudis e Fastum Gel). La pillola del giorno dopo è vietata dalla legge Maltese.
Per fugare eventuali dubbi sui farmaci reperibili a Malta contattate direttamente alcune farmacie Maltesi, potete trovare i contatti telefonici nel sito sopra segnalato.

Portare i tuoi animali domestici a Malta

Se nella tua vita ci sono anche degli amici pelosi dovrai assicurarti che siano perfettamente in linea con le esigenze e con le normative comunitarie dell’Unione Europea e del territorio Maltese. Per maggiori dettagli consulta la guida su “Come portare i tuoi animali a Malta”.

Grazie ad un costo della vita più basso è possibile vivere a Malta spendendo meno e risparmiando.

Vuoi imparare l'inglese in uno dei posti più belli del Mediterraneo?

Cerca lavoro a Malta nei vari siti di annunci di lavoro e nei portali di riferimento

Cerca nelle varie offerte di lavoro se c'è qualche opportunità su misura per te