Hai già prenotato (o stai per prenotare) il tuo volo per trascorrere qualche giorno di relax in questo bellissimo arcipelago, e ti stai ponendo la domanda fondamentale:

“cosa fare a Malta durante le vacanze?”

In questa guida ti descriverò dettagliatamente le moltissime opportunità di svago e le innumerevoli meraviglie che questa straordinario paese ti può offrire, sia dal punto di vista culturale che paesaggistico, ma anche per il tuo divertimento, per la soddisfazione del tuo palato o semplicemente per trascorrere giornate (e serate) indimenticabili.

In questa guida troverai:

Sei pronto a scoprire le attrazioni dell’arcipelago e le tantissime cose da vedere a Malta?

Le attrazioni culturali di Malta, i luoghi storici e il patrimonio archeologico

Nonostante Malta sia molto piccola, nel suo territorio si concentra una grandissima quantità di attrazioni rilevanti sia dal punto di vista storico che culturale, tre di queste “locations” fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ovvero la capitale di Malta: Valletta (con le sue imponenti fortificazioni), i templi megalitici situati a Malta e Gozo e l’Ipogeo di Hal Saflieni.

Storicamente parlando Malta è conosciuta per i suoi cavalieri, il sovrano militare ordine ospedaliero di San Giovanni, ma anche per le sue fortezze, per le sue cittadelle medioevali, per le bellissime chiese in stile barocco con le classiche cupole dipinte di rosso o argento.

Potrebbe non essere sufficiente un’intera settimana per visitare in modo approfondito tutti i luoghi storici e archeologici che ti descriverò, ma alcuni dei tour organizzati (ad esempio i classici bus a due piani) ti consentono di girare più velocemente la maggior parte di queste località, non saranno visite “super approfondite” ma ti permetteranno comunque di avere un assaggio complessivo delle località più importanti.

Ma vediamo insieme le attrazioni culturali del territorio Maltese una per una, in questo modo potrai scegliere con più consapevolezza cosa fare e cosa vedere quando sarai a Malta.

Valletta

La capitale di Malta, soprannominata dai Maltesi “Il-Belt” che significa appunto “la Città”, venne fondata dal Gran Maestro Jean Parisot de Valette durante la ricostruzione dell’isola dopo l’assedio dei turchi del 1565. L’intera città è un capolavoro di architettura barocca, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, con le sue alte mura che si ergono dal mare e circondano la città.

Valletta è la “Capitale Europea della Cultura” del 2018, assieme a Leeuwarden (città Olandese), anche se questo titolo non sarà esclusivo della capitale ma sarà condiviso con tutto il resto dell’arcipelago allo scopo di estendere il programma culturale e gli eventi correlati a tutte le città di Malta e di Gozo.

Per avere più informazioni sul programma ufficiale puoi consultare il relativo sito valletta2018.org

Sei pronto ad immergerti nelle meraviglie della capitale della Repubblica di Malta?


Cosa vedere a Valletta?

Valletta ospita alcune delle più importanti attrazioni culturali dell’arcipelago Maltese. L’attuale “Capitale Europea della Cultura” merita una visita approfondita.

Cosa Vedere a Malta - Concattedrale di San Giovanni a Valletta

Concattedrale di San Giovanni

Probabilmente la più importante Chiesa di Malta, nonché una delle più belle chiese barocche nel mondo (decorata dalle opere di Mattia Preti che ne dipinse le pareti e la volta), con i suoi bellissimi pavimenti a mosaico, e più all’interno potrete ammirare degli spettacolari arazzi fiamminghi e due opere di Caravaggio, la celebre “Decollazione di San Giovanni Battista” e il “San Gerolamo”.

Cosa Vedere a Malta - Saluting Battery a Valletta

Saluting Battery

Il livello inferiore del bastione adiacente agli Upper Barrakka Gardens contiene la Saluting Battery, ovvero la piattaforma cerimoniale da cui vengono tradizionalmente sparati colpi di cannone a salve ogni giorno alle 12:00 e alle 16:00 (ma anche per festeggiare alcuni eventi tipo feste pubbliche o religiose).

  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 2 (gratis per minori di 16 anni)
Cosa Vedere a Malta - il City Gate a Valletta

City Gate

Il nuovo City Gate è stato progettato da Renzo Piano tra il 2011 e il 2014, ed è una delle attrazioni più recenti della capitale Maltese. Questa è la quinta versione del City Gate, le varie modifiche avvenute nel corso dei secoli lo avevano completamente stravolto al punto da trasformare il ponte originario in una piazza. Il progetto di Renzo Piano ha coinvolto inoltre la costruzione del Nuovo Parlamento, collocato all’entrata della città, e il recupero delle rovine del Teatro dell’Opera distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Cosa Vedere a Malta - St George Square a Valletta

St. George Square e il Grand Master’s Palace

Percorrendo Republic Street si raggiunge la bellissima St. George Square, dove è possibile ammirare il palazzo della “Main Guard” e l’antica “Chancellery” costruite nel 1603. Gli edifici si trovano di fronte al Grand Master’s Palace, uno dei simboli storici e architettonici della capitale Maltese. All’interno del palazzo è possibile ammirare opere d’arte tra cui preziosi arazzi, vari affreschi di Mattia Perez d’Aleccio, armature da parata dei Cavalieri di Malta, di Alof de Wignacourt e del Gran Maestro De La Valette, e una collezione di armi Ottomane del Grande Assedio.

  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 16:00
Cosa Vedere a Malta - Collegiate Parish Church a Valletta

Collegiate Parish Church of St Paul’s Shipwreck

La Chiesa Parrocchiale del Naufragio di San Paolo è una delle più antiche e importanti chiese di Valletta, risalente al 1570. Il naufragio di San Paolo è considerato uno degli eventi più significativi della storia religiosa della nazione, e nella chiesa dedicata a questo evento sono conservati tesori artistici tra cui l’altare di Matteo Perez d’Aleccio, e dipinti di Attilio Palombi e Giuseppe Cali. La statua in legno di San Paolo fu scolpita nel 1657 da Melchior Gafà. La chiesa custodisce la preziosa reliquia del polso destro di San Paolo e parte della blocco sul quale (si racconta) fu decapitato San Paolo a Roma.

Cosa Vedere a Malta - Sacra Infermeria Ordine degli Ospitalieri a Valletta

La Sacra Infermeria dell’Ordine degli Ospitalieri

Costruita nella metà del sedicesimo secolo per ordine dei Cavalieri di Malta, la Sacra Infermeria era una delle strutture mediche più all’avanguardia dell’epoca, in grado di ospitare più di seicento pazienti. L’abilità dei Cavalieri Ospitalieri era celebre, tant’è che nella struttura erano presenti anche una scuola di anatomia e una di chirurgia. All’interno della Sacra Infermeria (che oggi è un Centro Congressi) è presente la mostra permanente chiamata “I Cavalieri Ospitalieri”.

  • Orari Luglio/Ottobre: tutti i giorni dalle 10:30 alle 17:30
  • Orari Novembre/Giugno: tutti i giorni dalle 09:30 alle 16:30
  • Prezzo: Adulti € 4,30 / Bambini: € 2
Cosa Vedere a Malta - Forte St Elmo e Museo Nazionale della Guerra a Valletta

Forte St. Elmo e Museo Nazionale della Guerra

Fort Saint Elmo è una fortificazione che divide il porto di Marsamxett dal Grand Harbor e sorveglia gli ingressi alle due insenature naturali. Il Forte nel 1400 era un posto di guardia, successivamente modificato ed ingrandito dall’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni e fu di cruciale importanze per la difesa di Malta durante il grande assedio degli Ottomani del 1565. All’interno di Fort Sant’Elmo è situato il “National War Museum” (Museo Nazionale della Guerra) che espone reperti della storia militare britannica durante la Seconda Guerra Mondiale.

Cosa Vedere a Malta - Upper Barrakka Gardens a Valletta

Upper Barrakka Gardens

Ovvero i giardini dei Cavalieri di San Giovanni (costruiti in origine per la loro ricreazione, e resi pubblici dopo l’occupazione francese del 1800) che si trovano nei pressi di Castille Place. è il punto più elevato della città da cui è possibile ammirare il Grand Harbor, i cantieri navali e le Three Cities, ed è uno dei luoghi più scenografici dell’isola, una location ideale per gli appassionati della fotografia paesaggistica.

Three Cities

“Le Three Cities” (o Cottonera) è il nome popolare utilizzato a Malta per definire le tre città fortificate di Vittoriosa (conosciuta anche come Birgu), Senglea (oppure L-Isla) e Cospicua (il cui nome Maltese è Bormla). Le origini di queste città sono antichissime (il porto di Birgu era utilizzato fin dall’epoca dei Fenici), prima del sedicesimo secolo queste tre cittadine erano dei villaggi di pescatori, ma con l’avvento dei Cavalieri dell’Ordine Ospitaliero, Birgu fu eletta come nuova capitale al posto di Mdina e l’intera area delle Three Cities venne trasformata in una vera e propria fortificazione a partire dall’imponente Fort Sant’Angelo (che prese il posto dell’antico forte medioevale chiamato Castrum Maris) e dall’altra grande struttura difensiva chiamata Fort Saint Michael situata sul promontorio di Senglea.

Cosa Vedere a Malta - Gardjola a Senglea

La maggior parte delle attrazioni principali dell’area di Cottonera si trovano a Birgu, passeggiare per il suo quartiere medioevale, il Collachio, equivale a fare un salto nel passato, ma anche le altre città meritano particolare attenzione per il loro ruolo nella storia e nella cultura Maltese. Per cui se durante il tuo soggiorno non hai ancora deciso cosa fare a Malta, ti consiglio caldamente di trovare del tempo (una mattinata è sufficiente) per vedere la piccola Birgu.

Bene, è il momento di farti vedere le principali attrazioni delle Three Cities.


Cosa vedere nelle “Three Cities”

È possibile acquistare un biglietto cumulativo chiamato “Birgu Ticket” che offre l’accesso all’Inquisitor’s Palace, al Malta Maritime Museum e al Fort St. Angelo, al prezzo speciale di € 13 per gli adulti, € 9 per anziani e per studenti e € 7 per i bambini.

Cosa Vedere a Malta - Fort St Angelo a Birgu

Forte Sant’Angelo a Birgu

Strategicamente parlando, Fort Sant’Angelo è una delle strutture più importanti della storia Maltese, in particolar modo durante il Grande Assedio del 1565, ed è uno dei gioielli del patrimonio storico e militare della nazione. All’interno della struttura si trovano anche alcuni edifici risalenti al Castrum Maris (la struttura precedente a Fort Sant’Angelo) ovvero l’House of the Castellan, e la cappella di Sant’Anna.

  • Orario Invernale: tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Orario Estivo: tutti i giorni dalle 09:00 alle 18:00
  • Prezzo: Adulti € 8 / Studenti € 5 / Bambini € 3
Cosa Vedere a Malta - Museo Marittimo a Birgu

Museo Marittimo

Circa 7000 anni di storia della navigazione in un’unica location. Il Museo Marittimo di Birgu delinea la storia di Malta dal punto di vista del mare, dalla preistoria fino al presente, attraverso reperti e manufatti storici. Tra i vari reperti sono conservati nel museo più di sessanta modelli di barche tradizionali Maltesi, la più grande collezione di cannoni dell’isola e la più grande ancora di piombo del mondo (4 tonnellate) risalente all’epoca Romana.

  • Orario: tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 5 / Ragazzi e Anziani € 3,50 / Bambini € 2,50
Cosa Vedere a Malta - Palazzo Inquisitore a Birgu

Palazzo dell’Inquisitore

Edificato nel 1530, è situato nel cuore della città di Birgu ed è uno dei pochi palazzi dell’inquisizione rimasto in piedi dopo le rivolte del diciottesimo secolo nonché l’unica struttura di questo genere che sia accessibile al pubblico. Nella struttura è possibile vedere le prigioni con i graffiti originali dei prigionieri, il Sacro Tribunale, le Cucine, la Camera Segreta e il Museo Etnografico sulle tradizioni religiose nella cultura Maltese.

  • Orario: tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 6 / Bambini € 3
Cosa Vedere a Malta - Church of Saint Lawrence a Birgu

Collegiate Church of Saint Lawrence, The Waterfront, Birgu

Prima del trasferimento della capitale da Birgu a Valletta, la bellissima Collegiata di San Lorenzo venne scelta dai Cavalieri di Malta come chiesa principale. Al suo interno è possibile ammirare dei bellissimi dipinti di Mattia Preti.

Mdina

Tra le cose da fare a Malta, in cima alla lista c’è sicuramente una bella visita a Mdina. Conosciuta anche come “Città Vecchia”, o “Città Notabile (o Nobile)” per via dei numerosi nobili che avevano la propria dimora in questa splendida cittadella che racchiude in se il meglio dell’architettura medioevale e barocca, Mdina il cui nome deriva dalla lingua araba e significa “circondata da mura” fu la prima capitale di Malta. La pietra calcarea di cui è fatta racconta oltre 3000 anni di storia: fu abitata intorno al 1000 a.C. dai Fenici che la chiamarono Maleth, le prime fortificazioni risalgono infatti a questa antica civiltà, successivamente furono i romani a risiedervi (che la chiamarono Melita), e perfino l’apostolo San Paolo vi soggiornò per tre mesi dopo il suo storico naufragio avvenuto nei pressi delle coste Maltesi.

Cosa Vedere a Malta - Mdina la Città Silenziosa

Situata a circa 190 metri sul livello del mare sul punto più alto dell’isola, con una superficie complessiva di circa 1 km quadrato e con meno di 300 abitanti che vivono all’interno delle sue mura, l’antica città di Mdina affascina immediatamente i suoi visitatori per la sua piacevolissima tranquillità, meritatissimo quindi il soprannome di “The Silent City” (La Città Silenziosa). Insomma, tra le cose da vedere a Malta, questo piccolo gioiello medioevale è sicuramente da prendere in considerazione.

Sei pronto a conoscere i misteri e ad assaporare il fascino della splendida cittadella medioevale di Mdina?


Cosa vedere a Mdina

Mdina è praticamente un museo a cielo aperto ed è perfetta sia per passeggiate diurne che notturne (di notte chiaramente i musei e le chiese sono chiuse, ma è molto romantica), un luogo ideale in cui trascorrere piacevole ore immersi nella pace interiore e nella cultura locale.

Cosa Vedere a Malta - Chiesa dei Carmelitani a Mdina

La Chiesa dei Carmelitani e il Museo del Priore

Un viaggio a ritroso nel tempo nella vita monastica e spirituale dei frati Carmelitani, questo bellissimo edificio del diciassettesimo secolo è una delle meraviglie nascoste della città di Mdina, nonché l’unico convento di Malta aperto al pubblico. La sua cupola è decorata con splendidi dipinti di Mattia Preti, Stefano Erardi, Michele Bellanti e Giuseppe Calì. Passeggiando attorno al chiostro si accede a molte aree originali del diciassettesimo secolo ancora in uso dalla comunità.

  • Orario: tutti i giorni (tranne Lunedì) dalle 10:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 4 / Bambini € 3
Cosa Vedere a Malta - Cattedrale di San Paolo a Mdina

La Cattedrale di San Paolo e il suo Museo

Costruita nel diciassettesimo secolo dall’architetto Lorenzo Gafà sulle rovine di una chiesa normanna, si trova nel cuore di Mdina nella sua piazza principale, nel punto dove si racconta che l’Apostolo San Paolo convertì al Cristianesimo il governatore romano Publio. Il Museo al suo interno è uno dei più importanti musei religiosi d’Europa con la sua imponente collezione di arte sacra, dipinti famosi (tra cui “Il naufragio di San Paolo” di Mattia Preti), incisioni di Rembrandt, collezioni di monete, antichità romane e documenti originali dell’Inquisizione.

  • Orario: tutti i giorni (tranne Domenica) dalle 9:30 alle 15:30
Cosa Vedere a Malta - Palazzo Falson a Mdina

Palazzo Falson

Edificio medievale in stile “siculo-normanno”, molto ben conservato, dispone di un’incredibile collezione di oggetti d’antiquariato tra cui orologi antichi, gioielli e argenteria, quadri d’autore (tra cui opere di Mattia Preti, Anthony Van Dyck, Nicolas Poussin e Bartolome Esteban Murillo), 4500 libri antichi, tappeti orientali e armi di ogni tipo. Un ulteriore motivo per visitarlo è il Museum Cafe che si trova sul tetto del palazzo, una buona occasione per rilassarsi e godere dello splendida vista.

  • Orario: tutti i giorni (tranne Lunedì) dalle 10:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 10 / Anziani € 5 / Ragazzi tra 6 e 12 anni entrano gratis / Minori di 6 anni non ammessi
Cosa Vedere a Malta - Museo di Storia Naturale a Mdina

Museo di Storia Naturale

Situato nel Palazzo dei Gran Maestri (o Palazzo Vilhena), il Museo di Storia Naturale di Mdina è un luogo straordinario in cui passare almeno un’oretta piacevolmente immersi degli intricati misteri dell’evoluzione umana, e nella splendida collezione di reperti del museo, con oltre 10.000 minerali e rocce, 3.500 uccelli (con relative uova e nidi), 200 mammiferi e 200 specie ittiche.

  • Orario: tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00
  • Prezzo: Adulti € 5 / Studenti € 3,50 / Ragazzi tra 6 e 11 anni entrano gratis
Cosa Vedere a Malta - Dungeons a Mdina

Mdina Dungeons

Sotto la città di Mdina, in corrispondenza del Magisterial Vilhena Palace, si nasconde il Museo dei Sotterranei di Mdina (o Mdina Dungeons Museum), un viaggio indietro nel tempo che racconta differenti episodi della storia Maltese, attraverso differenti culture (Bizantina, Araba, Romana, fino all’epoca dei Cavalieri e al periodo Napoleonico), in cui è possibile assistere ad alcuni dei momenti più oscuri dell’antichità, quando torture, inquisizioni ed esecuzioni pubbliche erano all’ordine del giorno.

  • Orario: tutti i giorni dalle 10:00 alle 16:00
  • Prezzo: € 4 (per tutti)
Cosa Vedere a Malta - Cappella di Sant Agata a Mdina

Cappella di Sant’Agata

Questa piccola cappella in stile romanico fu originariamente costruita nel 1417 dal barone Francesco Gatto, e poi fu restaurata da Lorenzo Gafà nel 1694, è dedicata a Sant’Agata che secondo la storia si rifugiò a Malta durante le persecuzioni cristiane dell’imperatore Decio, e insieme a San Paolo e San Publio è la santa protettrice della cittadella di Mdina.

Cosa fare a Malta: Conoscere il patrimonio archeologico dell’arcipelago Maltese.

Sul territorio Maltese è possibile visitare alcuni dei luoghi più significativi e rappresentativi della storia dell’umanità, con reperti antichissimi precedenti perfino alla civiltà degli antichi egizi. Templi megalitici, dolmen risalenti all’età del bronzo, resti di antichissime ville romane. I vari templi presenti sulle isole dell’arcipelago sono stati dichiarati dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Per cui, se vuoi sapere cosa fare a Malta durante il tuo soggiorno, prendi in considerazione l’idea di visitare queste località di grande interesse storico.

Hypogeum

Uno dei siti archeologici più interessanti di Malta, nonché patrimonio dell’UNESCO. L’Ipogeo di Hal Saflieni risale al 4000 a.C. ed è un antico sepolcro preistorico, l’unico al mondo accessibile anche al pubblico, perfettamente conservato, con straordinarie pitture rupestri dipinte in ocra rossa. Il sepolcro è composto da varie camere sotterranee scavate nella roccia e connesse tra loro da stretti corridoi. La caverna più grande che si trova nel livello più alto della struttura, presenta delle camere di sepoltura ai suoi lati. Attraverso un portale è possibile raggiungere il livello successivo, dove è possibile ammirare le splendide pitture rupestri e gli elementi architettonici scolpiti nella roccia (tipici dei templi megalitici di quell’epoca), la Stanza Principale ospita alcuni “trilitici” (ovvero semplici composizioni di pietre piatte, di cui due a sostegno di una terza, posta come “copertura”) un tempo accoglieva la statua della “Donna Dormiente” che oggi è conservata nel Museo Archeologico di Valletta. Sempre nel Secondo Livello si trovano la Stanza dell’Oracolo e il Pozzo dei Serpenti che si suppone venisse utilizzato per le elemosine, Il livello più basso dell’Ipogeo, chiamato Sancta Sanctorum, famoso per il suo ingresso trilitico. Si trova al terzo livello ed è costituito da un immenso magazzino che veniva utilizzato per conservare il grano.

Cosa Vedere a Malta - Ipogeo di Hal Saflieni

Per raggiungere l’Hypogeum di Ħal Saflieni bisogna recarsi nella città di Paola, che si trova a sud-est di Malta.

È importantissimo ricordare che per visitare l’Hypogeum di Ħal Saflieni bisogna prenotare il biglietto con largo anticipo, dato che per motivi di sicurezza solo 80 persone al giorno possono entrare in questa luogo straordinario, e per questo motivo talvolta le “liste d’attesa” sono piuttosto lunghe, specialmente nel periodo estivo. È consigliato pertanto effettuare la propria prenotazione almeno un mese e mezzo prima del tuo arrivo a Malta. Per prenotare bisogna utilizzare questo sito ufficiale: booking.heritagemalta.org.

  • Orario: tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Prezzo: € 30 per gli adulti, €15 per i ragazzi tra i 12 e i 17 anni, ed € 12 per i bambini tra i 6 e gli 11 anni. I bambini sotto i 6 anni non sono ammessi.

Templi dei Ggantija

Un’altro patrimonio mondiale UNESCO situato sul territorio Maltese, il complesso archeologico dei templi dei Ggantija (il cui nome deriva dalla parola maltese “ggant” che significa gigante) è un insieme di strutture neolitiche datate tra il 3600 e il 3200 a.C. ovvero ancora più antiche delle piramidi Egizie e perfino del celebre sito neolitico di Stonehenge in Inghilterra, ed è situato in prossimità della cittadina di Xagħra sull’isola di Gozo. Il sito archeologico è costituito principalmente da due grandi templi di pietra calcarea (la Globigerina, ovvero la tipica pietra gialla maltese), e da un’area introduttiva che offre la possibilità ai visitatori di approfondire alcuni aspetti della vita quotidiana nel periodo neolitico.

  • Orario Invernale: tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Orario Estivo: tutti i giorni dalle 09:00 alle 18:00
  • Prezzo: € 9.00 per gli adulti, € 7 per ragazzi sotto i 17 anni, per gli anziani e per gli studenti, e € 5 per i bambini sotto gli 11 anni.

Mnajdra e Hagae Qim

Mnajdra e Hagae Qim sono due siti archeologici megalitici risalenti al 3600 a.C. ovvero circa 1200 anni più antichi delle piramidi e 1000 anni più vecchi di Stonehenge. I due siti sono localizzati a circa 2 chilometri di distanza dal villaggio di Qrendi, si trovano a circa 500 metri di distanza l’uno dal’altro e si affacciano direttamente sulla costa, in particolare quello di Mnajdra che offre uno splendido panorama dell’isolotto di Filfla.

  • Orario Invernale: entrambi i templi sono aperti tutto l’anno dalle ore 9:00 alle ore 17:00 ad eccezione del 21 Giugno, in cui si celebra il solstizio d’estate a partire dalle 5:00 del mattino.
  • Prezzo: il biglietto (cumulativo per entrambi i templi) ha un costo di € 10. Ad eccezione del 21 Giugno, giorno del solstizio d’estate, in cui si celebra un evento particolare e il biglietto costa € 25, rinfresco incluso

Le spiagge di Malta

Tra le molte cose da vedere e da fare a Malta, tra gli interessi più importanti dei suoi visitatori ci sono (ovviamente) le sue bellissime spiagge. Nella maggior parte dei siti turistici troverai molti articoli che descrivono ad esempio le 10 migliori spiagge di Malta, mentre altri siti trattano le spiagge meno conosciute o quelle più amate.

Personalmente ritengo che ogni spiaggia Maltese abbia un suo fascino particolare, alcune sono più facili da raggiungere, altre meno, alcune sono sabbiose, altre rocciose, alcune sono più organizzate, altre invece più isolate e prive di servizi, insomma nell’arco di pochi chilometri di costa esiste una grande varietà di scenari, vale la pena esplorare tutte le opportunità balneari che questo splendido arcipelago può offrire ai suoi visitatori.

Legenda dei servizi

  • Spiaggia attrezzata
  • Caffè o bar
  • Cani ammessi
  • Chiosco o ristorante
  • Barbecue ammessi
  • Parcheggio
  • Wi-Fi
  • Docce
  • Bagni pubblici
  • Sport acquatici
  • Località per immersioni
  • Spiaggia accessibile

Blue Flag: significa che questa spiaggia ha ottenuto un riconoscimento ufficiale per la qualità del mare, dei servizi e per l’impatto sulla tutela dell’ambiente.


Spiagge nel distretto di Mellieha

Mellieha, dal punto di vista paesaggistico è famosa soprattutto per la splendida Ghadira Bay, ma nel suo distretto si trovano anche molte altre località balneari piacevoli.

Le spiagge di Malta - Armier Bay

Armier Bay

I colori del mare di Armier Bay ricordano l’azzurro cristallino delle acque della Blue Lagoon, proprio per via della sua posizione diametralmente opposta a quella di Comino (esattamente come la spiaggia di Ħondoq ir-Rummien a Gozo). La spiaggia si trova nell’area verde di Mellieha, conosciuta anche come L-Aħrax, vi si possono trovare dei piccolo chioschi, ma a parte questo la zona è molto tranquilla e lontana dal traffico.

Le spiagge di Malta - Paradise Bay

Paradise Bay

Una delle spiagge più popolari di Malta. Si trova all’interno di una baia naturale dal colore azzurro intenso. La spiaggia è piccola, talvolta affollata (specialmente nella stagione estiva). Paradise Bay è anche un’eccellente location per fare immersioni e snorkeling e l’area circostante è ideale per escursioni per via dei suoi splendidi paesaggi. Il parcheggio si trova sulla sommità della scogliera ed una lunga scalinata conduce alla spiaggia.

Le spiagge di Malta - Ghadira Bay o Mellieha Bay

Ghadira Bay (o Mellieha Bay)

Ghadira Bay è la più grande spiaggia sabbiosa di Malta e si trova nell’area nord orientale dell’isola, nel distretto di Mellieha. È molto popolare, soprattutto per le famiglie ed è facile da raggiungere. Nel periodo estivo e nei fine settimana tende ad essere piuttosto affollata, ma vista la sua bellezza è del tutto comprensibile. In prossimità della spiaggia ci sono molte strutture come bar, ristoranti e supermercati. Ci sono anche stabilimenti dove è possibile noleggiare lettini ed ombrelloni.

Le spiagge di Malta - Imgiebah Bay

Imgiebah Bay

Solitaria e semi sconosciuta, la piccola spiaggia di Imġiebaħ Bay, conosciuta anche come Selmun Bay, è sicuramente più popolare tra i possessori di barche, sebbene sia comunque raggiungibile anche “via terra”, seguendo dei sentieri che partono sia da Xemxija che da Mellieha. Ci si arriva percorrendo la strada che conduce al Selmun Palace, girando poi a sinistra, e dopo circa un chilometro e mezzo si raggiunge un bivio, e seguendo la strada a sinistra in direzione della costa si raggiunge un parcheggio e da li è possibile arrivare alla spiaggia esclusivamente a piedi.


Spiagge di Sliema

Sliema è una delle città più conosciute e amate dell’isola di Malta, turisticamente parlando è una delle zone più frequentate, piena di hotel e ristoranti. La sua costa, pur essendo rocciosa è quasi tutta balneabile, con piscine naturali scavate nella tipica pietra gialla. Sliema è molto ben collegata con il resto delle spiagge dell’arcipelago, ma se durante il vostro soggiorno alloggerete a Sliema potreste desiderare qualche minuto di relax, sia per un bagno veloce o per prendere il sole, e a Sliema di certo non mancano le spiagge.

Vediamo le spiagge di Sliema una per una:

Le spiagge di Malta - Exiles Beach

Exiles Beach

È una delle insenature naturali del lungomare di Sliema, nota anche come Exiles Bay, ed è una delle “location” balneari più frequentate dagli abitanti di questa piccola cittadina. Alla sinistra del lungo molo che si trova di fronte ai due chioschi/ristoranti (che si chiamano Fresco’s e Peppi’s) è situata una piccola zona sabbiosa. Mentre a destra, proseguendo verso il parco giochi è possibile godere di una spiaggia rocciosa dove i Maltesi amano rilassarsi nel weekend, accompagnati spesso da un buon barbecue. I fondali di Exiles Bay sono molto apprezzati dagli appassionati di immersioni.

Le spiagge di Malta - Fond Ghadir Bay

Sliema Promenade (Fond Ghadir Bay)

Fond Ghadir è quella parte del lungomare di Sliema che va dalla Torre di St. Julians (dove oggi si trova il Ristorante It-Torri) ed arriva fino al ristorante Fortizza. Si tratta di una spiaggia rocciosa, costituita interamente da “limestone” (la roccia gialla Maltese), intervallata da “pozze artificiali” di forma quadrata o rettangolare, che una volta venivano utilizzate per la produzione di sale marino. Fond Għadir ospita anche vari locali con relativi “lidi” (per chi non può fare a meno di servizi come “lettino e ombrellone”) come il noto “Surfside Bar”, o il “Preluna Beach Club”.

Le spiagge di Malta - Qui-Si-Sana

Qui-Si-Sana

La sezione del lungomare di Sliema che va dal molo di Sliema Chalet (vicino alla piscina salata dello Sliema Pitch che si trova di fronte all’Hotel Preluna, accanto al ristorante Fortizza) e arriva fino allo stabilimento del MedAsia Playa, passando per il Playground, prende il nome di Qui-Si-Sana Promenade (dal nome del promontorio di Qui-Si-Sana). Questo lungomare è apprezzato sopratutto per i suoi lidi “VIP”, come il Plevna Lido (detto anche Kuya Beach) o il Pearl Beach, entrambi ideali per qualche ora di relax sul lungomare.

Le spiagge di Malta - Tigne Beach

Tigné Beach

Pur non avendo una vera e propria spiaggia, l’area di Tigné offre ai suoi bagnanti un promontorio roccioso con una vista spettacolare delle mura della capitale Valletta. La piattaforma di cemento di Tignè è frequentata principalmente dai più giovani come luogo per prendere il sole, e pur trovandosi in prossimità del porto di Sliema Ferry l’acqua è trasparente e balneabile. Un modo pratico per trascorrere qualche ora in riva al mare, ed eventualmente fare un tuffo, senza allontanarsi dalla città.


Spiagge di Bugibba, Qawra, San Pawl Bay e Xemxija

L’area costiera di Bugibba e San Pawl Bay è balneabile, e ad eccezione della “Perched Beach” è quasi totalmente rocciosa. Se sei un turista, Malta può offrirti senza dubbio spiagge paesaggisticamente più interessanti, ma questa zona è comunque interessante per chi soggiorna nelle vicinanze e desidera trascorrere qualche ora piacevole in riva al mare, o per una bella nuotata. Vediamo insieme quali sono le spiagge più interessanti di queste aree dell’isola.

Vediamo insieme le spiagge disponibili in queste zone:

Le spiagge di Malta - Perched Beach

Perched Beach

La “Perched Beach” di Bugibba è una spiaggia sabbiosa artificiale al confine tra Bugibba e Qawra. Copre una superficie di circa 2000 metri quadrati (in origine era una spiaggia rocciosa), e per semplificare l’accesso al mare sono stati aggiunti anche dei ponticelli e delle scalette. La spiaggia è facilmente raggiungibile anche a piedi, è possibile parcheggiare l’auto nei pressi del lungomare, ed è accessibile anche ai disabili. Ideale solo se si alloggia a Bugibba, altrimenti non vale la pena farsi mezz’ora (o più) di bus per questa spiaggia.

Le spiagge di Malta - Qawra Point

Qawra Point (Ta’Fra Ben)

È una spiaggia rocciosa popolare tra i residenti di Bugibba, Qawra e St. Pawl Bay. Si trova in prossimità dell’antica torre di osservazione di Qawra (che risale ai tempi dei Cavalieri di Malta), e dista circa 10 minuti a piedi dal bus terminal di Bugibba. L’acqua di questa baia è mediamente molto pulita e trasparente, perfetta per fare snorkeling, e all’entrata della spiaggia è possibile trovare un bar, un ristorante, ed è anche possibile noleggiare sedie a sdraio ed ombrelloni. La spiaggia di Ta’Fra Ben è anche molto conosciuta per i barbecue serali.

Le spiagge di Malta - Mistra Bay

Mistra Bay

Mistra Bay è una piccola spiaggia di ghiaia situata nei pressi di Xemxija, più apprezzata dai Maltesi che dai turisti. È abbastanza facile arrivarci, venendo da Bugibba in direzione Mellieha, dopo aver superato Xemxija, subito dopo la rotatoria ci sono le indicazioni per “Mistra Bay”, seguendo la deviazione dopo circa 1 Km si arriva alla spiaggetta. L’acqua della baia è trasparente, cristallina, con al centro un vecchio scivolo in cemento per barche da pesca. La spiaggia è piccola ma accogliente, sebbene in alta stagione si rischia spesso di trovarla affollata.

Le spiagge di Malta - Bugibba Front

Bugibba Front

L’area del lungomare di Bugibba che si trova nei pressi di Bugibba’s Square è balneabile, e può essere un luogo interessante per una nuotata e qualche immersione. Come spiaggia non è il massimo, è prevalentemente rocciosa, ma offre l’opportunità di praticare sport acquatici e di trascorrere qualche ora di relax.


Spiagge di Comino

Comino, che in Maltese è conosciuta anche come “Kemmuna” ovvero “cumino” (finocchio selvatico), è la minore tra le tre isole abitate dell’arcipelago Maltese, e sebbene sia praticamente disabitata, ad eccezione di 4 residenti ufficiali tra cui il guardiano, un prete ed un poliziotto, è probabilmente la “location” più interessante di Malta dal punto di vista balneare. Nell’epoca dei Cavalieri Ospitalieri, Comino veniva principalmente utilizzata come punto di osservazione, avamposto difensivo e riserva di caccia (era popolata soprattutto da conigli selvatici e da cinghiali).

L'isola di Comino

In seguito rimase disabitata per secoli finché negli anni sessanta venne riabilitata come attrazione turistica. Sull’isola si trovano anche due Hotel, uno dei quali è chiamato appunto “Comino Hotel” e l’altro “Comino Hotel and Bungalows”, e sul promontorio meridionale dell’isola è presente anche un’antica torre di guardia chiamata “Torre di Santa Maria”. Per arrivare a Comino è necessario imbarcarsi dal porticciolo Marfa, che si trova nell’estremo nord dell’isola di Malta (ed è raggiungibile in auto oppure con il servizio di trasporto pubblico), altrimenti è possibile arrivarci da Sliema con i traghetti della compagnia “Captain Morgan” o nelle crociere che percorrono l’intero arcipelago con le “golette” della compagnia “Barbarossa”. Insomma, una bella visita a Comino è senz’altro una delle principali cose da fare a Malta.

Diamo allora uno sguardo alle due spiagge principali dell’isolotto.

Le spiagge di Comino - Blue Lagoon

Blue Lagoon

La Laguna Blu di Comino è uno dei simboli dell’arcipelago Maltese. La piccola spiaggia di Comino è attrezzata per accogliere i turisti che ogni giorno arrivano sull’isola con motoscafi, yacht e golette. Sopra la Blue Lagoon ci sono tre chioschi, ideali per sfamarsi e dissetarsi durante la giornata. Di fronte alla Blue Lagoon sorge una piccola isola chiamata Cominotto, con la sua spiaggetta raggiungibile sia guadando la laguna a piedi (marea permettendo) o con l’ausilio di una imbarcazione. Vista la dimensione ridotta, specialmente nel periodo estivo è molto affollata, per cui è preferibile evitare il weekend.

Le spiagge di Comino - Santa Marija Bay

Santa Marija Bay

La piccola spiaggia di Santa Maria si trova sul versante settentrionale di Comino ed è una delle alternative che offre questa piccola isola rispetto alla popolare Laguna Blu, da cui dista circa 20 minuti a piedi. Di recente la spiaggia di Santa Maria è attrezzata con lettini ed ombrelloni, un chiosco (che offre anche specialità “gluten free”), assistenza ai bagnanti, docce, bagni pubblici, ed è perfino disponibile un servizio online per prenotare in anticipo il proprio lettino www.santamariabaymalta.com.


Spiagge di St. Julian’s

Pur trattandosi di una delle aree più popolate di Malta, e pur essendo molto “cementificata”, la piccola cittadina di St. Julian’s dispone di varie aree balneabili, alcune delle quali sono tra le più frequentate della costa centro-orientale dell’isola.

In questa guida, tra le cose da vedere a Malta ti mostro soltanto due delle spiagge più conosciute di St. Julian’s, dato che tutto sommato l’arcipelago offre località balneari decisamemte più attraenti.

Le spiagge di Malta - St Georges Bay

St. Georges Bay

È l’unica spiaggia sabbiosa di St. Julian’s e si trova alla fine di Triq Santu Wistin (conosciuta anche come Bay Street), nel quartiere di Paceville, ovvero la “capitale” dell’intrattenimento Maltese. Se volete passare qualche ora tranquilla su questa spiaggia è meglio evitare le “ore di punta” privilegiando la mattina presto, perché dopo le 12:00 la spiaggia viene letteralmente assaltata da orde di giovani in cerca di nuove amicizie. Se invece siete giovanissimi, questo è proprio il luogo ideale per socializzare durante il giorno.

Le spiagge di Malta - Balluta Bay

Balluta Bay

Proprio di fronte alla Chiesa dedicata a “Our Lady of Mount Carmel” sul bellissimo lungomare di St. Julians, si trova l’insenatura chiamata Balluta Bay. Pur trovandosi in pieno centro, in una zona molto trafficata, l’acqua di Balluta Bay è generalmente molto pulita e trasparente. In fondo alla scalinata c’è anche un piccolo tratto sabbioso, e durante la stagione estiva la baia è molto frequentata sia dai turisti che dai “locals”.


Spiagge dei distretti di Mgarr e Manikata

Siamo arrivati al “pezzo forte”, ovvero quelle che (dal mio punto di vista) sono alcune delle spiagge migliori di Malta. Ti farà piacere sapere che, fortunatamente, si trovano tutte molto vicine tra loro, ti sarà facile quindi vederle tutte.

Le spiagge di Malta - Gnejna Bay

Gnejna Bay

Paesaggisticamente parlando Gnejna Bay è una spiaggia incantevole, è situata sulla costa occidentale dell’isola ed è anche una delle location balneari più popolari di Malta. La sabbia rossastra di questa spiaggia la rende molto particolare ed è tutt’ora una delle spiaggie preferite dai Maltesi, anche se meno popolare rispetto alle vicine Golden Bay e Ghajn Tuffieha.

Le spiagge di Malta - Qarraba Bay

Qarraba Bay

Questa spiaggia isolata si trova tra Gnejna Bay e la spiaggia di Ghajn Tuffieha, e si trova proprio in fondo ad una ripida scarpata. Ci si può arrivare da Ghajn Tuffieha, percorendo i sentieri che portano sulla collina, ma è un percorso molto ripido per cui è consigliabile portarsi delle scarpe adatte. Più facile invece raggiungerla partendo da Gnejna Bay. È anche l’unica spiaggia nudista di Malta, proprio perché tranquilla e appartata, ma attenzione, il nudismo è illegale a Malta.

Le spiagge di Malta - Ghajn Tuffieha

Ghajn Tuffieha (Riviera Bay)

Ghajn Tuffieha, è probabilmente una delle spiagge più belle di Malta. Sabbia rossa e soffice con riflessi dorati, acqua cristallina ideale per tutte le età dato che non è molto profonda. Per raggiungerla bisogna percorrere una scalinata di 200 gradini, ma state tranquilli, non è così impegnativa. Ghajn Tuffieha dispone di un bar/ristorante chiamato “Riviera Martinique”, ideale per un pranzo veloce, o per rilassarsi all’ombra, e sulla spiaggia è possibile noleggiare ombrellone e lettini. Per arrivarci bisogna seguire le indicazioni per Golden Bay o Ghajn Tuffieha, oppure con la linea di bus 225 (da Sliema, St. Julians o da Swieqi).

Le spiagge di Malta - Golden Bay

Golden Bay

È la sorella maggiore di Ghajn Tuffieha, ed è situata sul versante opposto del promontorio su cui si erge la Ghajn Tuffieha Tower. Il suo nome deriva appunto dal colore “dorato” della sua sabbia, ed è una delle spiagge più grandi dell’arcipelago. Sebbene sia in effetti una spiaggia libera, è molto ben attrezzata, ci sono due chioschi, con docce e bagni pubblici, e sempre sul litorale si erge l’Hotel 5 stelle “Radisson Blu Resort”. Golden Bay offre anche la possibilità di praticare vari sport acquatici, di dedicarvi alle immersioni o di partecipare ad una gita in barca.


Spiagge del sud di Malta

Parlando di spiagge Maltesi, quelle che si trovano lungo la costa meridionale dell’isola non sono particolarmente attraenti, e ad eccezione della scogliera di St. Peter’s Pool (rinomata per il suo colore azzurro e per la possibilità di fare i tuffi), le altre spiagge non sono particolarmente famose, per questo motivo, quando mi chiedono cosa fare a Malta, generalmente non le elenco nella lista delle località più importanti da visitare.

Le spiagge di Malta - Pretty Bay

Pretty Bay

Pretty Bay è l’unica spiaggia sabbiosa (semi-artificiale) della costa meridionale dell’isola. A dispetto del suo nome di bello ha veramente poco, nonostante l’acqua azzurra e le palme, a breve distanza è situato il “Freeport”, ovvero il grande porto commerciale di Birzebbuga, con le sue gru, e le navi che scaricano container di giorno e di notte. Frequentata principalmente dai Maltesi che nel weekend organizzano spesso barbecue in spiaggia, è invece meno adatta ai turisti che spesso si lamentano del caos e dell’odore di nafta.

Le spiagge di Malta - St Peters Pool e Kalanka Bay

St. Peter’s Pool e Kalanka Bay

La Piscina di San Pietro è una splendida insenatura naturale situata nel sud di Malta, nei pressi del villaggio di Marsaxlokk, ed è famosa per essere una delle location più amate dagli appassionati di tuffi e di snorkeling. L’acqua di St. Peter’s Pool è cristallina con sfumature che vanno dal blu al verde chiaro. Per raggiungerla in auto bisogna arrivare a Marsaxlokk e poi seguire le indicazioni per “Delimara”.

Le spiagge di Malta - St Thomas Bay

St. Thomas Bay

Per gli abitanti della piccola cittadina costiera di Marsaskala, la spiaggia di St. Thomas Bay è un luogo rilassante, ed è molto apprezzata soprattutto dalle famiglie. Questa spiaggia che dista solo 10 minuti a piedi da Marsaskala, è in parte sabbiosa ed in parte rocciosa, e anche se non offre nessun servizio particolare è l’ideale per godere dello spendido mare Maltese, per fare qualche immersione, per praticare windsurf o per fare lunghe passeggiate.

Le spiagge di Malta - Wied iz-Zurrieq

Wied iz-Zurrieq

La valle di Zurrieq (in Maltese: Wied iz-Zurrieq) è principalmente una lunga insenatura naturale con un porticciolo da cui ogni giorno partono le gite in barca dirette alla celebre Blue Grotto, ma è anche un luogo molto apprezzato dai Maltesi per fare il bagno tra le rocce profonde, o per fare i tuffi.

Le spiagge di Gozo

Se parliamo di cosa fare a Malta in vacanza, Gozo rientra senz’altro nella “top ten” dei luoghi più belli sotto vari aspetti, e il bellissimo mare di Gozo è uno di questi. La piccola isola di Gozo offre un’ampia gamma di spiagge, alcune molto piccole, altre semi-sconosciute, altre invece più famose ed apprezzate dai turisti. Vediamo quindi le principali spiagge Gozitane.

Le spiagge di Gozo - Dahlet Qorrot

Dahlet Qorrot

Questa piccola insenatura è situata sulla costa settentrionale di Gozo, ed è raggiungibile da Nadur e si trova nei pressi della piccola chiesa di Santa Marija tal-Blat e ad un mulino a vento del diciottesimo secolo. In origine questa spiaggia veniva utilizzata dai pescatori, che utilizzavano le grotte naturali circostanti come rimesse per le loro barche. L’acqua di Daħlet Qorrot è cristallina, e la sua spiaggia è costituita da ciottoli e rocce (consigliato l’uso di “scarpette da scoglio”).

Le spiagge di Gozo - Hondoq ir-Rummien

Hondoq ir-Rummien

Raggiungibile dalla piccola cittadina di Qala, e situata sul versante orientale dell’isola di Gozo, la spiaggia di Hondoq ir-Rummien è piccola ma è molto popolare tra i Gozitani, e offre ai suoi bagnanti una vista fantastica dell’isola di Comino. È anche una location ideale per i barbecue, e sulla spiaggia si può trovare un chiosco da cui è possibile noleggiare lettini e ombrelloni. L’acqua di Hondoq ir-Rummien è azzurra e trasparente, molto apprezzata dagli amanti delle immersioni, ed ha assicurato a questa spiaggia la meritatissima “bandiera blu”.

Le spiagge di Gozo - Mgarr ix-Xini

Mgarr ix-Xini

Mgarr ix-Xini è una baia di Gozo che si trova tra Ghajnsielem e Sannat in una stretta gola situata ad ovest del porto di Mgarr, ed accessibile sia provenendo da Sannat che dal vicino villaggio di Xewkija. Durante l’epoca dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, fungeva da piccolo porto per le navi, e come testimonianza di quel periodo a pochi passi dalla baia si può trovare una piccola torre di guardia risalente al 1661. Questa baia è famosa e molto apprezzata sia per le immersioni (li vicino c’è il relitto di un traghetto affondato nel 1999) sia come luogo tranquillo ed appartato per nuotare e rilassarsi.

Le spiagge di Gozo - Wied il-Ghasri

Wied il-Ghasri

La Valle di Ghasri (in Maltese “Wied il-Għasri”) è situata nel nord dell’isola di Gozo, ad ovest della piccola cittadina di Marsalforn. Tramite una scalinata scavata nella roccia è possibile raggiungere una minuscola spiaggia di ghiaia situata all’estremità della baia. È un posto magnificamente pittoresco dove è possibile fare delle belle nuotate e dello snorkeling quando il mare è calmo (ma è meglio evitare in caso di “mare mosso”). Anche questa è una location molto amata dagli appassionati di immersioni, per via delle varie grotte sottomarine.

Le spiagge di Gozo - San Blas Bay

San Blas Bay

Questa piccola spiaggia di sabbia rossa è considerata da molti un vero gioiello. È accessibile dalla città di Nadur attraverso una strada ripida, che può rivelarsi impegnativa al ritorno, anche se per fortuna d’estate è presente un servizio di trasporto privato che per € 2 a persona vi può riportare in cima alla salita. Proprio per la sua scarsa accessibilità è considerata una delle spiagge più tranquille dell’arcipelago. C’è un piccolo bar sulla spiaggia il cui proprietario delizia spesso i suoi ospiti con piacevoli barbecue, ed è anche possibile noleggiare ombrellone e lettino.

Le spiagge di Gozo - Ramla Bay

Ramla Bay

È considerata la più bella spiaggia dell’isola di Gozo ed è situata in prossimità del piccolo villaggio di Xaghra. Una caratteristica che rende unica questa spiaggia è la sua sabbia rossastra, che contrasta meravigliosamente con l’azzurro del suo mare. La spiaggia è anche un sito archeologico, in questa zona ai tempi dei Romani si ergeva una lussuosa villa, mentre in cima alla scogliera si trova l’antica “Grotta di Calypso” in cui secondo la leggenda viveva la ninfa che aveva trattenuto Ulisse per sette anni prima del suo viaggio nel Mediterraneo. La spiaggia è ben attrezzata, con un chiosco e due bar situati proprio all’ingresso.

Cosa fare a Malta: gite, escursioni all’aperto e passeggiate

Malta non è soltanto mare, spiagge e località di valore storico e culturale. Il territorio Maltese è costellato di paesaggi meravigliosi, e di luoghi incantevoli, che vale la pena visitare anche solo per trascorrervi mezz’ora di piacevole relax oppure di sano divertimento, sia per i grandi che per i più piccini.

Marsaxlokk

Una delle città Maltesi più visitate dai turisti è il villaggio dei pescatori di Marsaxlokk, conosciuta principalmente per il suo “mercato all’aperto” dove i Maltesi vanno ogni domenica per fare provviste ed acquistare pesce dai venditori ambulanti. Ma è anche una località molto pittoresca, con il suo porticciolo pieno di “luzzi”, ovvero le tipiche barche da pesca Maltesi, riconoscibili dai colori variopinti (principalmente giallo, rosso e blu), e dagli “occhi” colorati disegnati su entrambi i lati della prua, detti “occhi di Osiride” (o di Horus) che ricordano le tipiche decorazioni delle antiche navi fenicie e greche.

Marsaxlokk è anche una località interessante per un bel pranzo in riva al mare, vista la grande quantità di ristoranti che si affacciano sulla baia e che offrono la possibilità di gustare piatti a base di pesce.

Nei pressi di Marsaxlokk è possibile vedere una delle fortificazioni più interessanti dell’arcipelago Maltese, ovvero Fort San Lucian (o Fort Rohan), anche se purtroppo da Settembre 2017 non è più aperto al pubblico.

Popeye Village

Anche questa caratteristica località è considerata da molti una delle più interessanti cose da vedere a Malta. Costruito nel 1980 come set cinematografico per il film “Popeye” (“Braccio di Ferro”) con Robin Williams nella parte del protagonista, il Popeye Village (o Sweethaven Village) è un luogo molto caratteristico con le sue simpatiche casette in legno e i suoi numerosi divertimenti adatti principalmente ai bambini (incluso lo staff di animatori in costume), ma non solo, anche gli adulti potranno divertirsi. Anchor Bay, ovvero la baia in cui si trova il Popeye Village, offre anche la possibilità di fare il bagno e di divertirsi in acqua con i giochi gonfiabili, e per via dei suoi splendidi fondali può essere una location interessante per gli appassionati di immersioni.

Parchi Acquatici

Se viaggiate in famiglia, i vostri figli ameranno i parchi acquatici Maltesi come lo “Splash & Fun”, oppure il “Mediterraneo Marine Park”. Lo Splash & Fun si trova in prossimità dell’area costiera di Bahar ic-Caghaq, più o meno a metà strada tra Bugibba e Pembroke, e propone varie attrazioni tra cui gli scivoli d’acqua, una piscina con onde artificali e il parco dei Dinosauri. Il parco acquatico è accessibile da metà Maggio fino ai primi di Ottobre, per saperne di più visitate il sito ufficiale: www.splashandfunmalta.com.

Proprio di fronte allo “Splash & Fun” si trova il “Mediterraneo Marine Park”, ovvero il parco marino di Malta, dove è possibile assistere agli spettacoli dei leoni marini ed interagire con loro, giocare con i pappagalli, e perfino nuotare insieme ai delfini. Per maggiori informazioni sul parco marino consultate il sito ufficiale: www.marineparkmalta.com.

Malta National Aquarium

Se soggiornate a Bugibba o a St. Pawl Bay, una visita all’acquario di Malta è d’obbligo. Non è particolarmente grande, una visita completa di questa attrazione dura circa un paio d’ore, ma ne vale la pena. Vi consiglio di visitare l’Acquario in prossimità degli orari della “pastura” (ovvero alle 13 e alle 16), che è ovviamente il momento di massima attività dell’intero ecosistema dell’Acquario. Ecco il sito ufficiale, dove è possibile acquistare anche i biglietti direttamente online: www.aquarium.com.mt. Se soggiornate a Sliema o a St. Julians niente paura, è molto semplice raggiungere Bugibba con i mezzi pubblici.

Blue Grotto

Il tuo viaggio a Malta potrebbe non essere completo senza una visita alla “Blue Grotto”. In effetti, quando si citano le bellezze naturali di Malta, la “Blue Grotto” è in vetta alla classifica delle formazioni rocciose a picco sul mare più impressionanti e maestose del mondo. La “Blue Grotto” in realtà è un nome collettivo che identifica un insieme di grotte marine che si trovano nella stessa località, ovvero l’area costiera che appartiene al distretto di Qrendi, sul versante sud-occidentale dell’isola di Malta. Ogni giorno, se le condizioni meteorologiche lo permettono, è possibile visitare le grotte a bordo delle barche da pesca adattate alle gite turistiche che partono dalla baia di Wied iz-Zurrieq. È consigliato completare la visita alle grotte con un buon pranzo a base di pesce in uno degli ottimi ristoranti del luogo.

Ma non è finita qui, ecco altre attrazioni di Malta molto apprezzate, sia dai turisti che dai residenti.

Coral Lagoon

Nei pressi della Ahrax Tower, a due passi da Armier Bay, c’è una splendida laguna nascosta, una sorta di grande foro tra le rocce abitualmente chiamata L-Ahrax tal-Mellieha o più semplicemente “Coral Lagoon”, probabilmente non rientra nella “top ten” delle cose da visitare a Malta, sebbene sia comunque molto interessante da vedere. Questa attrazione naturale è raggiungibile a piedi oppure via mare affittando un kayak direttamente dai vicini stabilimenti di Armier Bay.

Dingli Cliffs

Così come l’Irlanda ha le sue famose scogliere (i Cliffs of Moher), e l’Inghilterra ha i famosi Cliffs of Dover. Anche Malta ha le sue scogliere a picco sul mare, con circa 250 metri di dislivello rispetto alla superficie dell’acqua, che sono chiamate Dingli Cliffs. Le scogliere si trovano ad ovest del piccolo villaggio di Dingli, nei pressi dell’antica “Chiesa di Santa Maria”, risalente al 1678.

Buskett Gardens e “Girgenti Walk”

Non lontano da Dingli, all’interno della valle di Luqa, si trova l’unico bosco di Malta, chiamato appunto Buskett (Boschetto). È una zona perfetta per una passeggiata rilassante. Se volete dedicare del tempo a questa località vi consigliamo di seguire il “Girgenti Walk”, ovvero il percorso che va da Girgenti fino a Siggiewi, in questo modo potrete vedere varie attrazioni culturali interessanti come le tracce preistoriche dei carri “Misrah Ghar il-Kbir” risalenti a più di quattromila anni fa, o la serie di grotte chiamate “Ghar il-Kbir” un tempo abitate dai trogloditi, oppure le tombe degli antichi Fenici, e il bellissimo Palazzo Verdala che secoli fa era la residenza dell’Inquisitore, mentre oggi è diventato la residenza estiva del Presidente Maltese. Il 29 Giugno è una data perfetta per visitare il Buskett, per via della festa di San Pietro e Paolo, conosciuta come “Festival of L-Imnarja”.

Per consultare il percorso completo del “Girgenti Walk” vi consigliamo di scaricare il depliant direttamente dal sito dell’Ente del Turismo di Malta.

Località per passeggiate ed escursioni a Gozo

Gozo, cosa vedere in soli 67 chilometri quadrati? Nonostante le sue piccole dimensioni, è ricca di scenari mozzafiato e di luoghi meravigliosi da visitare (e da fotografare). Oltre alle sue bellissime spiagge di cui abbiamo già parlato in questa guida, l’isola di Gozo offre ai suoi visitatori la possibilità di curiosare tra le sue attrazioni di carattere storico e culturale, o di beneficiare della vista di locations incantevoli.

Vediamo insieme alcune delle località per escursioni da non perdere a Gozo

Dwejra (Azure Window)

L’Azure Window, come suggerisce il nome, era un’arco naturale scavato nella roccia da secoli di erosione, una vera e propria “finestra azzurra” che per molti anni è stata il simbolo di Gozo. A seguito di una forte mareggiata avvenuta la notte dell’8 Marzo 2017, l’Azure Window è collassata (leggi l’articolo). Ma anche se l’Azure Window non c’è più, la baia di Dwejra offre ancora scenari bellissimi, tra cui il Blue Hole, ideale per una bella nuotata o per le immersioni, e la Fungus Rock.

Victoria e la Cittadella

Situata nel capoluogo Gozitano, la Cittadella è una fortificazione medioevale risalente al periodo tardo medioevale, anche se precedentemente ospitava insediamenti dell’era neolitica. La Cittadella venne fortificata dopo il Grande Assedio di Malta e la sua magnificenza è ben visibile da qualsiasi punto di Gozo, dato che si trova ad un’altezza di 150 metri sopra il livello del mare, vale a dire il punto più alto di tutta l’isola. Nella Cittadella è possibile visitare vari Musei (il Museo di Archeologia, il Museo del Folklore, e il Museo della Cattedrale), e diverse attrazioni storiche come la Vecchia Prigione e la Vecchia Polveriera, o di carattere religioso, come la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine Maria. Anche Victoria (conosciuta anche come ir-Rabat), merita una visita approfondita, in particolar modo la bellissima Basilica di St. George.

Lunzjata Valley

Questa incantevole vallata, immersa nel verde, è una di quelle “meraviglie nascoste” dell’isola di Gozo, generalmente non fa parte dei tour organizzati dai pullman di tipo “Hop-On Hop-Off”, per cui spesso non viene inclusa nei classici percorsi turistici. Se state viaggiando autonomamente a Gozo e disponete di un mezzo privato, vi suggerisco caldamente di dedicare un’oretta del vostro tempo per visitare questa località, che è uno dei luoghi più tranquilli e rilassanti dell’arcipelago. All’epoca dei Cavalieri di Malta questa vallata era utilizzata per le battute di caccia, oggi invece è costellata di terreni agricoli, ma conserva ancora il suo fascino incontaminato, al punto che camminando per la valle sembra quasi di fare un viaggio indietro nel tempo.

Cosa fare a Malta: gite in barca a Malta e a Gozo

Malta offre molte opportunità per gli amanti del mare, alcune tipologie di gite in barca a Malta sono molto economiche mentre altre sono più costose (ma se si viaggia in gruppo è più facile approfittarne dividendo le spese).

Gite in barca a Dwejra (Inland Sea)

Nei pressi della location dove una volta sorgeva l’Azure Window c’è un piccolo bacino naturale (chiamato Inland Sea) da cui è possibile effettuare brevi passeggiate in barca per visitare le grotte naturali scavate dal mare (con le tipiche formazioni coralline), e visitare la Fungus Rock. Il prezzo di queste gite è di € 5 a persona.

Gite in barca a Blue Grotto

Se avete in programma una visita alla Blue Grotto, potreste considerare l’idea di vedere da vicino le sue grotte marine. Il modo più semplice di farlo è recarsi in fondo alla Wied iz-Zurrieq, seguendo la strada dei ristoranti fino a raggiungere il porticciolo dove è possibile imbarcarsi sulle barche da pesca adibite al trasporto turistico, per la modica cifra di € 8 a persona.

Gite in goletta e catamarano

Un buon modo per visitare varie località marittime dell’arcipelago passando direttamente per mare, ma senza spendere un patrimonio, è quello di utilizzare i servizi di aziende locali specializzate in trasporto marittimo di turisti, come “Captain Morgan” che oltre ai suoi traghetti dispone anche di imbarcazioni a vela per viaggi di gruppo. Tra i tour di Captain Morgan ci sono le visite a Gozo e Comino a bordo delle sue golette (le “Fernandes”), oppure le sue mini crociere a bordo del catamarano “Spirit of Malta”.

Noleggiare una barca o uno yacht

Se amate il mare, ma volete essere indipendenti, non vi resta che optare per il noleggio privato di una barca. Una delle tante compagnie di noleggio barche è “Blue Waves” che vi offre una vasta gamma di imbarcazioni (potete consultare il loro listino prezzi sul loro sito), tutte governabili senza bisogno di patente nautica.

Se ne avete la possibilità, oppure se fate parte di un gruppo numeroso di amici (e avete modo di dividere le spese), potreste optare per il noleggio di uno yacht con skipper, rivolgendovi ad esempio a Sun & Fun

Consigli per la vita notturna a Malta

Durante il tuo viaggio a Malta non mancheranno le occasioni per piacevoli serate di musica e divertimento, e Malta è anche piuttosto famosa per la sua “movida”, ci sono moltissimi locali per divertirsi e ballare, incontrare nuovi amici, oppure degustare una birra in compagnia. E quando si tratta di divertimento non si può fare a meno di parlare di “Paceville”, la capitale del divertimento Maltese. Paceville è un piccolo (ma movimentato) distretto della città di St. Julians, e la maggior parte dei “clubs” e dei “disco pubs” più famosi dell’isola si trova qui.

Anche Valletta ultimamente sta adeguando i suoi ritmi serali per accogliere gli appassionati della vita notturna, sebbene in effetti la capitale Maltese sia più adatta ad un genere di serata più rilassante, con i suoi tipici “wine bar” e suoi “pub” tradizionali.

Clubs & Disco

Se non sai cosa fare a Malta di sera, ti farà piacere sapere che c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra i locali Maltesi più movimentati ci sono senza dubbio l’Havana e il Footloose, entrambi situati nella zona di Paceville e adatti principalmente ad un pubblico più giovane. E se si parla di Paceville non bisogna dimenticare Hugo’s Passion, con le sue atmosfere lounge adatte a tutte le età, ed il Fuego Salsa Bar con i suoi ritmi latino-americani.

Se ci allontaniamo da Paceville, nelle sue vicinanze troviamo la piccola cittadina di Sliema, e qui il caos frenetico dei locali di St. Julians lascia spazio ad atmosfere più mature, un tipico esempio è il MedAsia Playa, situato sul lungomare della zona di Qui-Si-Sana (nei pressi del centro commerciale The Point).

Se vi trovate nel nord di Malta, per la precisione nella Baia di San Paolo nei pressi di Bugibba, non potete perdervi il Cafè del Mar con i suoi eventi “danzerecci” sia diurni che notturni, e la sua splendida piscina.

Per i nottambuli motorizzati ci sono anche altre interessanti alternative, come il Gianpula Village, situato nell’entroterra dell’isola, per la precisione ad est della cittadina di Rabat, e non dimentichiamo il club Uno Village, situato a due passi dal Crafts Village di Ta’Qali. Se stai cercando di capire cosa fare a Malta la sera ti faranno senz’altro comodo questi suggerimenti.

Pubs & Wine Bar

L’eredità “britannica” di Malta la si può riscoprire piuttosto facilmente frequentando i tipici “pub” dislocati nelle varie città dell’isola. Alcuni di questi locali si sono adattati ai ritmi moderni, specialmente quelli che si trovano all’interno di “Paceville”, altri invece hanno mantenuto il proprio spirito tradizionale. Se volete gustare una buona “Cisk” (la tipica birra Maltese) e trascorrere qualche ora in allegria, scegliete uno di questi locali e divertitevi!

Iniziamo con uno dei “pub” più famosi di Malta, il Native, un “disco-pub” che si trova nel cuore di Paceville a due passi da “Bay Street”, chiassoso ma molto divertente, adatto sicuramente ai più giovani, e sempre sullo stesso genere c’è anche il noto Ryan’s Pub situato a due passi da Spinola Bay. Ma se cerchiamo la tradizione dobbiamo spostarci altrove, ed in cima alla lista dei “pub tradizionali” troviamo il The Dubliner, situato a St. Julians proprio sul lungomare (George Borg Olivier Street), seguito dal delizioso Cork’s Bar che si trova nei pressi di Balluta Bay e dal Plough and Anchor che si trova sul lungomare di Sliema. E quando si parla di “pub” Maltesi non si può fare a meno di menzionare i due Cafe Jubilee situati uno a Valletta ed uno a Gzira.

Se soggiornate nel nord di Malta, a Bugibba o St. Paul Bay, vi farà piacere sapere che anche qui non mancano i “pubs” Maltesi. In particolar modo vi suggerisco il Fat Harry’s e il piccolo O’Reilly’s Pub, entrambi ottimi anche per gustare un buon hamburger.

Tra i “wine bar” più famosi dell’isola, in cui degustare un buon vino in compagnia, vi consiglio il romantico Vinum Wine Bar & Bistro che si trova nella città medioevale di Mdina, oppure il Trabuxu situato invece a Valletta.

Come si mangia a Malta? Consigli per provare la cucina tipica Maltese

Siamo arrivati (finalmente) ad un altro “step” importante per la tua vacanza a Malta. La cucina Maltese è un “mix” molto particolare di sapori mediterranei, ha indubbiamente ereditato alcune caratteristiche della cucina italiana del sud (specialmente da quella siciliana), ma anche da alcuni paesi dell’Africa settentrionale in particolar modo nell’uso di alcune spezie tipiche, senza contare anche l’influenza Britannica che ha contribuito parzialmente a plasmare alcuni aspetti della gastronomia locale.

Una delle cose che noterete nella maggior parte dei ristoranti tipici Maltesi è l’abbondanza dei piatti (dipende anche dal locale, ma il più delle volte vi sentirete “impreparati” ad affrontare quelle porzioni) per cui se volete sperimentare più specialità preparatevi a chiedere i contenitori per portare via gli avanzi (ovvero il classico “doggie bag”).

Tradizioni d’asporto Maltesi: i Pastizzi

Quando si parla di specialità culinarie Maltesi, il primo pensiero va subito ai “Pastizzi”. Si tratta di prodotti d’asporto tradizionali, che nell’aspetto ricordano vagamente le “sfogliatelle napoletane”, preparati con pasta fillo o pasta sfoglia croccante. Sono generalmente ripieni di ricotta (Pastizzi Tal-Irkotta) o di purea di piselli (Pastizzi Tal-Pizelli), ma ne esistono anche molte varianti con differenti ripieni (carne di maiale, oppure con pollo e funghi). Vengono venduti praticamente ovunque su tutto il territorio Maltese, in locali chiamati “Pastizzerija”, che oltre ai Pastizzi propongono generalmente anche altri “piatti tipici”, come la Qassatat Tal’Irkotta, un tortino salato a base di ricotta, o la Timpana, ovvero un timballo di pasta cotto al forno. Se avete programmato una visita alla città di Mdina, a breve distanza dall’entrata della città fortificata, di fronte all’area di parcheggio si trova “Crystal Palace”, ovvero una delle più antiche (e rinomate) Pastizzerija di Malta.

Fenkata (Stuffat Tal-Fenek)

Al secondo posto (ma non certo per importanza), tra i piatti Maltesi tradizionali non si può fare a meno di parlare dello “Stufato di Coniglio” (in Maltese “Stuffat Tal-Fenek”), lo si può considerare quasi un piatto unico, vista la “ricchezza” di ingredienti, per cui occhio a non esagerare con gli antipasti. Il coniglio a Malta viene fatto marinare nel vino rosso, con aglio, alloro e altre spezie, e successivamente viene cotto per quasi due ore con cipolle, carote, patate e piselli, il risultato è una carne tenerissima, ma il piatto ha un sapore forte e inconfondibile. Ci sono tantissimi posti a Malta dove provare la “Fenkata”, in particolar modo vi suggerisco di provare quella del ristorante Il-Barri a Mgarr, o del Ta’Marija a Mosta, oppure del Ta’Kris a Sliema.

Lampuki

La “Lampuga” (in Maltese Lampuki), che in Sicilia è conosciuto anche come “Capone” è un pesce migratore dotato di una grande fronte prominente, che generalmente viene pescato a Malta tra Agosto e Dicembre, per cui non è sempre disponibile nei ristoranti. Il Lampuki viene preparato in tanti modi diversi (fritto oppure in guazzetto), tradizionalmente dopo averlo infarinato lo si cucina in padella con olio, pomodoro, capperi e cipolle. È un piatto autunnale che troverete in quasi tutti i ristoranti tipici Maltesi (per esempio al Ta’Kolina di Sliema), e se vi trovate a Malta nel mese di Settembre non potete assolutamente perdervi il “Lampuki Fest” a St. Julians.

Altri piatti tradizionali

Un’altro grande classico della cucina Maltese sono i Bragioli, ovvero i tipici involtini di carne farciti con manzo, capperi, bacon, uova, ed immersi in salsa di pomodoro con piselli, cipolla, carote e patate. Se non avete mai mangiato le “lumache”, i Maltesi le preparano in un modo delizioso, per cui se vi trovate in un ristorante tipico verificate se nel menù sono presenti le “Bebbux” (che in Maltese significa appunto “lumache”). Un altro piatto che adoro è lo Stufatt Tal-Qarnit, ovvero il “polpo in guazzetto”, ideale per fare la scarpetta con il tipico pane Maltese.

Dolci Maltesi

La tradizione popolare Maltese ha anche nel suo repertorio una discreta gamma di dolci molto interessanti. Un buon esempio sono i Qaghaq Tal-Ghasel (ciambelle di melassa), che a seconda della zona in cui vi trovate vengono preparati in modo leggermente differente, con melassa oppure in alcuni casi con il miele, e profumati con scorza d’arancia e anice. Un altro prodotto tradizionale è il dolcissimo Helwa Tat-Tork (in Maltese significa Dolce Turco), che ricorda molto il classico torrone bianco morbido, preparato con mandorle, tahina (crema di sesamo), e tanto zucchero. Personalmente adoro i tipici Imqaret, ovvero dei dolcetti fritti a base di datteri, e gli Sfineg Ta’San Guzepp (molto simili alle “zeppole”). Se siete amanti delle torte vi consiglio caldamente di provare la Torta Tal-Marmurat, un dolce a base di cioccolato e mandorle, una vera delizia.

Ok, ma dove si mangia?

I Maltesi sono molto legati alle proprie tradizioni culinarie, per questo motivo l’arcipelago Maltese è pieno di ristoranti tipici. Volendo fare una breve selezione vi suggerisco alcuni dei miei preferiti. Se vi trovate a Sliema potete optare per il Ta’Kris, situato in una streeta traversa di Bisazza Street, proprio di fronte al monumento in bronzo che rappresenta tre attori seduti. Sempre a Sliema c’è l’ottimo Ta’Kolina, che si trova sul lungomare di Tower Road. La cittadina di St. Julians invece ospita uno dei ristoranti tradizionali Maltesi più famosi, il Gululu, molto buono, ma leggermente più “turistico”. Nella città di Mosta, c’è uno dei ristoranti tradizionali più amati dai Maltesi, il Ta’Marija, che tutti i mercoledì e venerdì propone anche spettacoli folkloristici con danze e canzoni popolari (ma vi consiglio di prenotare con almeno un giorno di anticipo).

Sempre nell’entroterra Maltese, per la precisione a Mgarr, c’è il celebre Il-Barri, noto principalmente per i suoi piatti a base di coniglio. Se decidete di visitare i Dingli Cliffs, vi suggerisco caldamente di fermarvi al Diar il-Bniet, situato per l’appunto nella piccola città di Dingli, si tratta di un locale tipico in cui troverete la vera tradizione popolare Maltese, ma consultate il loro sito per verificare gli orari di apertura (a volte è aperto solo a pranzo). A Birgu (Vittoriosa) troverete invece l’ottimo locale tradizionale chiamato Tal’Petut aperto dal Martedì al Sabato soltanto per cena, anche in questo caso vi consiglio di prenotare.

Anche a Gozo è possibile trovare la tradizione culinaria Maltese, in particolar modo vi suggerisco il Ta’Rikardu, situato nella Cittadella di Victoria, il Ta’Philip di Ghajnsielem (vicino al porto), e il Ta’Karolina, situato invece nel villagio di Xlendi proprio sul lungomare.

Dove soggiornare a Malta? Una selezione dei migliori hotel di Malta

Se non sei mai stato in vacanza a Malta, sapere in anticipo quali sono le migliori località in cui alloggiare può fare davvero la differenza. Ovviamente non esiste una “regola assoluta” valida per tutti, che stabilisce in anticipo e con assoluta precisione quale sia la località Maltese ideale in cui soggiornare, ma attraverso questa guida farò tutto il possibile per offrirti un quadro generale sulle varie località e sui vantaggi (o gli svantaggi) che si possono avere soggiornando in alcune città Maltesi, in base anche alle proprie specifiche esigenze che ovviamente possono variare in base all’età, senza contare il livello differente di priorità determinato anche dal proprio “status”, per capirci meglio: c’è moltissima differenza tra le esigenze di giovani coppie e quelle di famiglie con bambini piccoli, oppure di “singles” in cerca di avventure.


Sliema (e Gzira)

Sliema è senza dubbio una delle città più conosciute dell’isola (insieme a Valletta e St. Julians), ed il motivo della sua notorietà è senza dubbio la sua posizione, strategicamente molto importante per i turisti, unita alla sua grande praticità. I turisti che alloggiano a Sliema avranno un discreto vantaggio per spostarsi all’interno dell’isola e nel resto dell’arcipelago, infatti dalla zona chiamata “Sliema Ferry” partono la maggior parte dei traghetti e dei tour organizzati (sia marittimi che terrestri). E parlando di Sliema ormai viene spontaneo parlare anche di Gzira, un’altra piccola cittadina Maltese adiacente a Sliema, al punto tale che possiamo considerare entrambe nel loro insieme come due quartieri appartenenti ad una sola città. Personalmente adoro Sliema, è una località giovane (e non è “da teenager” come St. Julians) perfetta anche per le famiglie e per i più anziani, piena di negozi, di locali, di centri commerciali, di ristoranti, di hotel, e il suo lungomare è ideale per chi ama fare lunghe passeggiate. Non ha spiagge sabbiose, ma è comunque ricca di aree in cui è possibile fare il bagno e prendere il sole. Sia Sliema che Gzira offrono un’ampia scelta di Hotel per tutte le tasche, dai più economici ai più sofisticati.

Per un turista Sliema offre molti vantaggi, ma ha anche alcuni svantaggi da tenere in considerazione, vediamoli insieme:

Pro
  • è una delle città di Malta con il maggior numero di collegamenti (bus, traghetti, trasporti turistici)
  • ampia scelta di hotel per tutte le tasche
  • tanti locali (clubs, pubs) e ristoranti
  • splendido lungomare roccioso, ideale per passeggiare o per fare il bagno
Contro
  • tanto traffico e pochi parcheggi
  • troppo moderna e cementificata, ha perso il fascino pittoresco delle tipiche città Maltesi
  • non ci sono spiagge sabbiose
  • carenza di località di interesse culturale (ma è vicinissima a Valletta)
I migliori hotel di Sliema e Gzira - Waterfront Hotel

Waterfront Hotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di Sliema e Gzira - Pebbles Aparthotel

Pebbles Aparthotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di Sliema e Gzira - The Victoria Hotel

The Victoria Hotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe


Bugibba, St. Paul Bay e Qawra

Le tre piccole città di Bugibba, St. Paul Bay e Qawra, formano nel loro insieme la principale area urbana del nord di Malta, che si estende per circa 3 chilometri e mezzo lungo il litorale che inizia dalle Saline ed arriva fino alla piccola baia di Xemxija. Si tratta di una delle zone dell’isola più apprezzate dai turisti per vari motivi, prima di tutto perché gli Hotel sono mediamente più economici rispetto a Sliema, St. Julians e Valletta, e poi perché da queste città è più rapido raggiungere le migliori spiagge sabbiose Maltesi (che si trovano, appunto, nella parte settentrionale dell’isola, ma sul versante opposto). La zona è molto ben collegata con il resto dell’isola e dell’arcipelago. Turisticamente parlando, è una zona sicuramente molto più adatta a famiglie con bambini, oppure per le coppie di tutte le età che cercano un buon compromesso tra prezzi accessibili ed un minimo di vita notturna (ci sono tanti pub e locali interessanti, considerando anche il Cafè del Mar di Qawra, ma per chi cerca la vera “movida”, allora meglio considerare St. Julians).

Ma quali i sono i pro e i contro di Bugibba (e dintorni) dal punto di vista turistico?
Vediamoli insieme:

Pro
  • zona più economica rispetto a Sliema, Valletta e St. Julians
  • ben collegata con il resto dell’isola e dell’arcipelago
  • più vicina a Cirkewwa, ovvero agli approdi dei traghetti per raggiungere Gozo e Comino
Contro
  • dal punto di vista balneare ha una sola spiaggia sabbiosa (le altre sono rocciose)
  • consigliata solo per la stagione estiva, durante l’inverno è fin troppo tranquilla
  • scarsità di zone di interesse storico/culturale
I migliori hotel di Bugibba - Shamrock Apartments

Shamrock Apartments

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di Bugibba - Coral Hotel

Coral Hotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di Bugibba - Park Lane Boutique Aparthotel

Park Lane Boutique Aparthotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe


St. Julian’s

Chi conosce la piccola cittadina di St. Julian’s sa perfettamente che può essere considerata come il principale punto di riferimento per il divertimento Maltese, e per “divertimento” intendo: locali, bar, discoteche, ristoranti, ma soprattutto vita notturna ed intrattenimento. Possiamo dividere virtualmente St. Julian’s in due aree distinte: Spinola Bay, che è più adatta per le coppie (giovani e meno giovani), con i suoi ristoranti e la sua vita mondana, e l’area di Paceville, che è decisamente più popolare tra i giovani single in cerca di divertimento.

Se ti stai chiedendo quale sia il posto migliore in cui soggiornare a Malta e vuoi sapere se St. Julian’s sia il posto giusto per te, ecco alcuni pro e contro che ti aiuteranno a decidere.

Quali i sono i pro e i contro di St. Julian’s dal punto di vista turistico?

Pro
  • è la zona di Malta in cui si trovano i migliori hotel (più moderni)
  • molto ben collegata al resto dell’isola
  • da St. Julian’s è facile raggiungere la zona di Sliema Ferry da cui prendere i traghetti per le altre isole
  • è la zona di Malta con la migliore “vita notturna”
  • possiede l’unica spiaggia sabbiosa (artificiale) della costa centro orientale dell’isola (più adatta ai giovani)
Contro
  • è in assoluto la zona più caotica e confusionaria dell’isola, non adatta a chi cerca tranquillità
  • è un pochino troppo moderna per poter assaporare la tipica vita Maltese
  • l’area di Paceville è l’unica zona di Malta considerata “poco sicura”, per via di piccoli borseggi (che a volte avvengono nella spiaggia di St George) e per via delle risse che ogni tanto avvengono nei locali della zona
  • l’unica spiaggia presente non è “granché”, pur essendo pulita, è molto affollata, ideale per i teenager o per turisti in cerca di amicizie
I migliori hotel di St Julians - The District Hotel

The District Hotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di St Julians - Hotel Valentina

Hotel Valentina

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe

I migliori hotel di St Julians - Spinola Hotel

Spinola Hotel

Servizio di traghetti che per tutto l’anno collega l’isola di Malta (dai porti di Cirkewwa e di Sa Maison) con l’isola di Gozo (dal porto di Mgarr)

Confronta tariffe


Se sei arrivato a leggere fino a qui, sarai sicuramente più informato su cosa fare a Malta durante le tue vacanze. Sei pronto quindi a partire per Malta? E mi raccomando, quando tornerai ricordati di raccontarci il tuo viaggio. E se pubblicherai qualcosa su Instagram, per mostrarci le tue splendide foto puoi usare il nostro hashtag #vivereamalta, le migliori foto le ri-pubblicheremo sul profilo di Instagram di “Vivere a Malta”.

Buone vacanze a Malta! 🙂

Ti occorre un volo per Malta? Cerca tra le offerte

Cerca voli economici per Malta

Lascia un Commento